ECCO PERCHE’ IN MYANMAR C’E’ STATO IL GOLPE MILITARE

DONNE BIRMANE

info@comunitapopoli.org Facebook-f Instagram Youtube Ecco perché in Myanmar c’è stato il golpe militare di FABIO POLESE  da Il Giornale – 15 febbraio 2021 Il primo febbraio il Tatmadaw l’esercito del Myanmar ha preso il potere con un colpo di Stato, proprio nel giorno in cui i vincitori delle ultime elezioni del National League for Democracy […]

IN MYANMAR UNA DOMENICA DI PROTESTE

proteste in myanmar

info@comunitapopoli.org Facebook-f Instagram Youtube Una nuova rivoluzione dello zafferano. In Myanmar una domenica di proteste di FABIO POLESE In piazza decine di migliaia di persone a Yangon e in altre città. Finora il regime non ha usato il pugno duro, ma fino a quando? Domenica decine di migliaia di manifestanti sono tornati nelle strade delle […]

GOLPE IN BIRMANIA

golpe in birmania

info@comunitapopoli.org Facebook-f Instagram Youtube GOLPE IN BIRMANIA, QUEL SOGNO DEM PER TROPPO POCHI: FATTO DI BUSINESS, SCANDALI E DIVISE Alle prime luci dell’alba di lunedì, in Birmania, è stata tratta in arresto Aung San Suu Kyi, storica eroina dei diritti civili e già premio Nobel per la pace. Dal 2016 “The Lady”, come veniva chiamato […]

COLPO DI STATO IN MYANMAR

COLPO DI STATO IN MYANMAR

info@comunitapopoli.org Facebook-f Instagram Youtube COLPO DI STATO IN MYANMAR.I KAREN VERSO LA GUERRA Roma, 1 feb – Tra i molti interrogativi che scaturiscono dalla notizia del colpo di stato in Myanmar (ex Birmania), ce n’è uno che interessa particolarmente chi ha a cuore la lotta per l’autodeterminazione del popolo Karen, etnia in guerra da oltre […]

I MORTAI BIRMANI SPARANO ANCORA

POPOLAZIONE KAREN

info@comunitapopoli.org Facebook-f Instagram Youtube I MORTAI BIRMANI SPARANO ANCORA I mortai birmani sparano tutto intorno.  Gli abitanti del villaggio sono nascosti nella jungla, mentre i volontari dell’esercito di liberazione contrattaccano per allontanare le truppe di Aung San Suu Kyi.  Un giorno come un altro nella regione Karen, dove si muore per il sacro suolo.  Perché […]

I KAREN CHE NON SI ARRENDONO

esercito karen

info@comunitapopoli.org Facebook-f Instagram Youtube SALE LA TENSIONE NELLA REGIONE KAREN SCONTRI TRA ESERCITO BIRMANO E GUERRIGLIA  La “pax birmana” non dura. O meglio, non è mai veramente iniziata. Nonostante gli sforzi profusi in questi anni dalla stampa internazionale per cercare di vendere la descrizione di un paese, il Myanmar, oramai avviato verso la risoluzione del […]

MYANMAR: BANCHE EUROPEE E SOCIETA’ INTERNAZIONALI SOSTENGONO I MILITARI

Myanmar: banche europee e società internazionali sostengono i militari

info@comunitapopoli.org Facebook-f Instagram Youtube Myanmar: banche europee e società internazionali sostengono i militari Una rete di imprese internazionali e società bancarie ha messo a disposizione dell’esercito del Myanmar fondi e tecnologie che possono favorire crimini contro l’umanità. Lo denuncia un report di Justice for Myanmar, che cita colossi come Hsbc, Deloitte, Standard Chartered (Regno Unito), […]

LO SPORCO AFFARE DELLA GIADA E GLI EX MILITARI DELLA GIUNTA

miniera di Hwekha

Lo scorso due luglio, uno smottamento avvenuto nei pressi di una miniera di giada nel distretto di Hpakan, nel nord-est del Myanmar, ha causato la morte di oltre 170 persone. La tragedia è avvenuta dopo giorni di intense piogge che hanno colpito il Paese.

NUOVE ELEZIONI NEL PAESE. LA DATA SARA’ L’8 NOVEMBRE. CAMBIERA’ QUALCOSA?

Aung San Suu Kyi

info@comunitapopoli.org Facebook-f Instagram Youtube NUOVE ELEZIONI NEL PAESE. LA DATA SARA’ L’8 NOVEMBRE. CAMBIERA’ QUALCOSA? fonte www.asianews.it Le elezioni generali e statali in Myanmar si terranno l’8 novembre. Lo ha annunciato ieri la Commissione elettorale in un messaggio trasmesso dalla televisione pubblica. Il voto è considerato da più parti un test per la piena transizione […]

ETNIA KAREN VITTIMA DI UNA GUERRA SILENZIOSA

donna karen

info@comunitapopoli.org Facebook-f Instagram Youtube ETNIA KAREN VITTIMA DI UNA GUERRA SILENZIOSA   Reportage da Mae Sot, città al confine tra Thailandia e Birmania dove centinaia di migliaia di profughi passano per scappare da una guerra che dura ormai da 70 anni. Rohingya, Karen, Kachin, Shan: sono tante le minoranze che i militari di Aung San […]