Rohingya: Consiglio Ue prepara nuove sanzioni per i Birmani:

Riguardano ufficiali militari responsabili di gravi violazioni.sanzioni_vs_la_birmania

(ANSA) – BRUXELLES, 26 FEB – I 28 ministri degli Esteri dell’unione europea, riuniti oggi a Bruxelles, hanno invitato l’Alto rappresentante Ue, Federica Mogherini, a stilare una lista di sanzioni mirate nei confronti degli ufficiali militari birmani, in relazione agli abusi umanitari perpetrati contro la minoranza Rohingya.

In particolare viene chiesta una “estensione dell’embargo esistente su armi e attrezzature che possono essere utilizzati per la repressione interna”, ma anche “misure restrittive mirate nei confronti di alti ufficiali militari della Birmania, responsabili di gravi e sistematiche violazioni dei diritti umani”. I 28 ministri degli Esteri dell’Ue hanno condannato i “gravi, sistematici e diffusi reati, compresi stupri e uccisioni, commessi dai militari e dalle forze della sicurezza birmane”, e hanno anche ribadito la loro “condanna degli attacchi da parte dell’Esercito di salvezza del Arakan Rohingya (Arsa) e di altri gruppi di militanti”.

L’Ue ha poi invitato la Birmania a “creare le condizioni per il ritorno volontario, sicuro e dignitoso degli sfollati nei loro luoghi di origine”. (ANSA).